Schiavo Regolare Offresi

Browse By

L’artista performer Alberto Salvetti l’8 di settembre è stato invitato da Rita Pierangelo (nota artista del territorio ed organizzatrice dell’evento “Artisti in piazza” a Grisignano e a Limena) a presentare uno dei suoi ultimi progetti alla Fiera Del Soco.
L’artista nei panni dell’uomo di fango, già conosciuto nei nostri territori in varie circostanze, quest’anno si chiuderà in una gabbia e dalle 14 alle 24 si metterà in vendita con “un contratto di schiavitù a termine per massimo di due settimane” a € 29.999,99. Assicura che il contratto a termine è regolare (ci ha lavorato un noto avvocato) e l’offerta al pubblico sarà ben visibile vicino al luogo di vendita. Il contratto specifica che all’artista non si potranno richiedere prestazioni illecite ed illegali. La trattazione dell’affare verrà gestita dal dott. Diego Pillon, attore-collaboratore e in questo caso, anche venditore.

Vi invitiamo ad andare a fare un salto, si tratta di un evento che con capiterà sicuramente due volte!
Intanto, ecco alcune delle risposte che Alberto Salvetti ha dato in merito alla performance.

alberto-salvetti-schiavo-grisignano-la-fiera-del-soco

Alberto Salvetti, durante una delle sue performance

Perché così costose due settimane con lei?
Secondo lei qual’è il prezzo di una vita umana? Non mi sembra costosissimo, in più si può rateizzare.

Perché la cifra di 29.999,99 euro?
Penso sia importante per una persona darsi un valore. Sono convinto che in futuro varrò ancora di più. Il prezzo è una cifra che aiuterebbe me e la mia famiglia a non sentirci schiavi dei debiti e a sopire i sensi di colpa e lo stress che si accumula quando non ci si sente in regola con le richieste del mondo. I nove dopo la virgola come nei supermercati rendono più appetibile l’affare, non trovate?!

Perché schiavo?
Sono affezionato alla parola schiavo, lo sa che il nostro “ciao” deriva da “s’ciavo” che era la forma ossequiosa di saluto usato nella Repubblica Veneziana. Salutare con un ciao corrisponderebbe quindi a “Servo Vostro”, ed era usato senza distinzione di classe sociale, era una maniera di dire che si era a disposizione dell’interlocutore.

Cos’è uno schiavo?
E’ una persona che non ha la possibilità o la capacità di disporre liberamente di sé e delle proprie azioni e credo che l’uomo moderno in balia delle pubblicità, della politica e delle leggi di mercato, ha in parte perso la libertà e l’indipendenza.
E’ limitato nei propri diritti ed è fondamentalmente una persona che può tornare libera. Chi è libero non conosce il prezzo della libertà. Io voglio asservire per poi conoscere la libertà. Anche se credo che essendo consapevole della mia azione, con quello che sto facendo sto già condizionando il mio personale senso di libertà.

diego-pillon-il-venditore-di-alberto-salvetti-performance-fiera-del-soco-arte

Diego Pillon, “il venditore”

Il contratto di schiavitù è di per sé un controsenso. Un po’ voglio riferirmi alla società che prevede un contratto per ogni cosa, il quale dovrebbe salvaguardare i lavoratori ma spesso ne calpesta i diritti umani.

Inoltre mi piace l’idea di farlo a termine. Tutto ha una scadenza. Un tempo uno schiavo era a “tempo indeterminato”, vi restava fino alla morte, solo in casi eccezionali, per condotte eccezionali, uno schiavo diveniva Libero. Mi piace l’idea di poter credere che un operatore dell’arte possa ancora trovare un mecenate, mi piace pensare che se seguiamo un pensiero positivo che pare irrealizzabile, potrebbe realizzarsi un sogno. Ritengo che molte persone non si mettono in gioco, non perché non hanno speranze ma perché si sentono sconfitte in partenza e credo che un pensiero negativo, senza speranza generi solo negatività. Credo che siamo noi per primi a generare con i nostri pensieri, il nostro futuro e la serenità delle persone che ci stanno attorno accettando giorno per giorno i nostri limiti e valorizzando e potenziando il nostro valore. Quello che farò non sarà mercificare l’arte ma vendere uno strumento-corpo conduttore di Qualcosa che è comune a tutti noi.

Official Web Site Alberto Salvetti
Alberto Salvetti on Facebook
Notizia della performance su TVA Vicenza (minuto 14:46)

One thought on “Schiavo Regolare Offresi”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *