Asmita Shirish – Lo sguardo verso il basso

Browse By

Stiamo andando in giro a Londra alla scoperta di nuovi posti, settimana dopo settimana, tempo fa siamo stati all’Hackney Attic, precisamente alla rassegna di film indipendenti Whirlygig Cinema, Ci sono piactiuti tutti i registi (specialmente perché aerano tutte donne!) e oggi siamo onorati di presentarvi Asmita Shrish, dal Nepal. È stato davvero interessante la nostra conversazione, fin da subito, per i molti punti in comune. Lei è molto legata alla sua terra e si è messa in testa di salvare l’Himalaya, siamo pronta a darle una mano?

Asmita Shrish - Auntie Ganga1) Qual è lo scopo del tuo lavoro?
Non c’è uno specifico scopo nel mio lavoro. Lo scopo sembra cambiare col tempo ma posso dire che il mio obiettivo primario e quello che sarà sempre è raccontare delle storie di persone reali, che dovrebbero suscitare un’emozione allo spettatore, anche se per un momento solo.

2) Perché vuole che le persone si interessano del tuo Paese e della sua storia?
Il Nepal è famoso per molti motivi, specialmente per le sue montagne mistiche; alpinisti, trekker, antropologi, volontari di NGO sono sempre stati attratti dal Nepal. Non c’è niente da aggiungere al suo paesaggio, Ma siccome è così vario culturalmente, prima devo capirlo da sola, poi vedremo cosa potrò offrire al pubblico.

3) E perché le persone dovrebbero interessarsi del cambiamento climatico in atto nell’Himalaya?
Il cambiamento climatico nell’Himalaya è davvero un argomento vasto e ciò che succede nelle grandi città in qualche maniera riflette sulla vita di queste persone, che non sono nemmeno responsabili dello 0,1% del cambiamento. Possiamo rivedere e vedere la tragedia di queste montagne nel 2014: abbiamo perso i migliori Sherpa, i migliori scalatori e le migliori guide locali. Non sono riuscita a completare una ricerca dati esaustiva, ma sono sicura che c’è stato un cambiamento nell’ambienta sull’Himalaya. E se appartieni a questa nazione così ricca di montagne, non puoi ignorare il cambiamento climatico in atto.

asmita shrish children nepal4)  Potresti spiegare meglio in tuo progetto sul cambiamento climatico?
Sono ancora all’inizio di questo progetto, ho scoperto recentemente che è stato fatto molto lavoro sul cambiamento climatico nell’Himalaya. Ci ritornerò quando avrò finito il mio progetto attuale (che svolgerò nuovamente in Nepal). Ho incontrato molti autoctoni con i quali ho anche parlato e sono molto felici di collaborare al mio progetto. Sono in contatto addirittura con alcune università in UK che mi hanno offerto il loro aiuto e sostegno al fine di completare il mio documentario.

5) Ammiro la tua semplicità nel raccontare storie, addirittura senza un copione. Perché non hai bisogno di effetti speciali, perché racconti storie così semplici?
Beh, non ho abbastanza budget per permettermi effetti speciali J La verità che che non penso che gli effetti speciali possano aggiungere qualcosa alla storia, a meno che tu non lavori nella fantascienza o cose del genere. Le mie storie non ne hanno bisogno, non penso che raccontare una storia di una coppia di vecchi necessiti di tanti effetti.  Mi piace lavorare sistematicamente anche se i miei lavori non hanno un copione,  segue il mio istinto ma non è tutto. Per fare un film è importante avere un copione specialmente quando lavori con delle persone. Aiuta tu e il tuo entourage a darti una struttura, anche se personalmente preferisco riprendere il flusso della storia più che seguire il copiono scena dopo scena.

Ah, per rispondere alla tua ultima domanda, penso che tutte le storie sono complicate, perchp complicarle ancor di più? La normalità è bella, non pensi?

asmita shrish himalaya6) Come si vive da freelance? Devi arrivare a molti compromessi per essere pagata?
Si per forza, dobbiamo sempre arrivare a compromessi quando lavoriamo con altre persone. Ed è per questo motivo che tendo a lavorare il minimo indispensabile, come freelance (per pagare le bollette!). Mi piace collaborare con persone e personalità stimolanti così da allenare il cervello per qualcosa a cui tengo veramente. Mi piace lavorare così!

7) Qual’è la parte che preferisci del tuo lavoro?
Non lo chiamerei lavoro, è un modo di vivere che ho abbracciato e vorrò continuare a fare

 

Asmita Shrish on Facebook
Asmita Shrish on Twtter
Asmita Shrish’s personal website

 

One thought on “Asmita Shirish – Lo sguardo verso il basso”

  1. Pingback: Il festival artistico di Questa Non È Arte 2016: quali saranno gli artisti, i performer e i musicisti? – Questa Non È Arte – This is Not Art
  2. Trackback: Il festival artistico di Questa Non È Arte 2016: quali saranno gli artisti, i performer e i musicisti? – Questa Non È Arte – This is Not Art

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *