Domande e risposte su Personal Relations

Browse By

Ciao a tutti!
Personal Relations - ritratto 1 Dopo aver dato 5 buoni motivi per partecipare a #PersonalRelationsoggi parleremo ancora della miniatura.

Teresa Francesca Giffone della galleria Mirror di Vicenza ha già affrontato la questione storico-critica in Ars Illuminandi: cosa si intende con “miniature”? (leggilo subito se non l’hai ancora fatto!)
Io vorrei proporre alcuni spunti per tutti gli artisti in ascolto che, dopo queste letture, non avranno più nessuna scusa per non partecipare all’esposizione!

Miniatura e ritratto

La miniatura e il ritratto sono due pratiche diverse che unite danno origine al ritratto in miniatura, e cioè un ritratto di piccole dimensioni dove le dimensioni appunto sono l’unico legame diretto con l’arte miniata.

Ovviamente nulla vieta all’artista di recuperarne gli altri pilastri – ad esempio le lettere o la preziosità – e inserirli nella sua creazione ad hoc.

Che cos’è il ritratto?

Una ricerca sull’essere umano, su sé stessi, su un’altra persona o sull’umanità tutta.

Può essere realistico, descrittivo, introspettivo, astratto… dipende. Da cosa?
Beh, lo puoi decidere soltanto tu, artista, in base a quello che vuoi raccontarci.

Ogni ritratto infatti stimola l’osservatore a immaginare la storia del soggetto raffigurato, che può essere legata al momento o rappresentare l’inizio, la fine o il punto di svolta di un percorso.

Personal RelationsPersonal Relations - ritratto 2

Ma perché proprio il ritratto?

Beh, io credo che il ritratto risponda proprio a una delle domande che ci poniamo tutti almeno una volta nella vita… almeno così mi auguro.
La domanda è proprio: chi sono io?
Oppure, come piace dire a me: qual è la mia storia?

Ecco che una possibile risposta sta proprio nel vedere, riconoscere e scoprire i tratti distintivi della propria persona, e della propria storia, in una raffigurazione.
Se questo accade, non c’è dubbio che il ritratto sia riuscito a catturare l’essenza del soggetto e narrare la sua vicenda.

Attualità del ritratto in miniatura

Per spiegare bene questo punto ti faccio una serie di domande…
Mi hai scoperta: sono specializzata in domande. 😉

Eccole:
Chi fra voi ha uno smartphone o una macchina fotografica?
E quanti selfie vi scattate al mese?
Quanti amici immortalate nella contemporaneità degli eventi?
E, in questo modo, non state forse già raccontando una storia fatta di tante miniature?
Magari non ve ne rendete conto, ma è proprio così.

Ci sono molti modi per raccontare una storia, e quello della miniatura è uno dei più attuali e diffusi.
In fondo quello che ti chiede #PersonalRelations non è poi tanto diverso, solo che l’opera da presentare è 1, e ciò significa che devi pensare bene a quello che vuoi narrare e condensare il succo della tua storia.

Il mezzo

La diffusione della tecnologia ha reso alla portata di tutti la capacità di attuare grandi narrazioni, anche se spesso le motivazioni che stanno dietro a un selfie o a una foto sono… diverse, diciamo solo così.
L’aspetto interessante sta proprio nella gran vastità di mezzi a disposizione, tradizionali e non, in cui il mezzo stesso diventa un elemento fondamentale del racconto.

Personal Relations

 

Ora ti passo la palla, caro artista.

Hai tempo fino al 31 luglio per iscriverti e mettere insieme tutti i pezzi.

Inviaci il tuo ritratto in miniatura!

Ecco di nuovo il link al regolamento di Personal Relations.

One thought on “Domande e risposte su Personal Relations”

  1. Pingback: 5 buoni motivi per partecipare a #PersonalRelations – Questa Non È Arte – This is Not Art
  2. Trackback: 5 buoni motivi per partecipare a #PersonalRelations – Questa Non È Arte – This is Not Art

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *