Il festival artistico di Questa Non È Arte 2016: quali saranno gli artisti, i performer e i musicisti?

Browse By

Come vi abbiamo già annunciato la settimana scorsa in questo articolo, torniamo live a Vicenza dopo quattro anni! 
Sabato 17 settembre 2016 torneremo nella provincia vicentina con un evento che combina moltissime forme d’arte: attori, performer, danzatrici, pittori, street artist, illustratori, video maker, saltimbanco e musicisti nella fantastica cornice dell’osteria La Beccaccia di Arcugnano grazie alla collaborazione con i nostri amici Squeege Boom.

Ma come mai? E cosa succederà il 17 settembre?
Una domanda alla volta.

Come nasce l’idea dl festival artistico di Questa Non È Arte del 17 settembre

“Dopo alcuni anni a Londra in cui abbiamo continuato a lavorare a Questa Non È Arte,  entrando in contatto con artisti da tutto il mondo dei quali abbiamo raccontato storie ed esperienze nel nostro magazine, siamo tornati a Vicenza con questo evento che vuole presentare Personal Relations, un progetto internazionale sui ritratti in miniatura che arriverà ad aprile 2017 alla galleria Spazio Mirror di Vicenza” dice Diego Pillon, ideatore e fondatore assieme ad Alessia Camera del progetto Questa Non È Arte.

Locandina-Osteria La Beccaccia-Questa Non E Arte 2016-3.jpgIl tema di quest’anno è legato infatti a
Personal Relations, il progetto internazionale sui ritratti in miniatura di cui Questa Non È Arte è rappresentante della collettiva italiana, che coinvolge cinque Paesi europei (UK, Olanda, Islanda, Belgio, Italia) e 250 artisti e che arriverà ad aprile 2017 a Vicenza, dopo Londra e L’Aia per proseguire a Bruxelles e Reykjavík
Un evento di presentazione che tuttavia vuole differenziarsi dalla vera e propria inaugurazione internazionale, poiché non sarà una semplice mostra di ritratti in miniatura, ma l’esposizione di una serie di opere pensate e realizzate appositamente per l’evento basate su una interazione tra pubblico e opera d’arte, dove gli artisti hanno cercato di ampliare il significato e di sviluppare la loro visione di ritratto, per tornare a vedere l’arte come uno strumento che rappresenta e racconta la realtà che ci circonda.

Cosa succederà il 17 settembre?

Dal momento che Questa Non È Arte ha finora coinvolto moltissimi artisti internazionali, abbiamo voluto mantenere questo approccio anche per l’evento di settembre, considerando musicisti, registi, performer ed artisti veneti ma anche internazionali.
Inizieremo alle 13 con un brunch a suon di musica e dj set a cura di Franky Suleman e La Giò, dove il pubblico potrà scoprire le opere esposte e seguire il live painting di Freddy Chalk, street artist che lavora nella capitale inglese da circa due anni e la performance elettronica di Inner Sound Duo (composto da Michele Lavarda e Joe Clemente), per poi continuare con video, performance, musica e danza fino alle ore 22.

Locandina-Osteria La Beccaccia-Questa Non E Arte 2016-2Saranno 11 gli artisti, soprattutto vicentini, che saranno chiamati ad interpretare liberamente il tema dei ritratti in miniatura per il festival artistico di Questa Non È Arte: l’illustratore, pittore e fumettista Stefano Zattera, Duca disegnatore e creatore del personaggio “Melanzaska”, Teo Faust, Pop artist, visual designer e print maker, l’illustratrice Laura Guerra, la pittrice di origini asiatiche Phuong Ong, Fure Boccamara rapper, visual designer e street artist della provincia di Treviso, il disegnatore e street artist Marco de Rosa, il fotografo vicentino Marco dal Maso, Denis Corà, urban sketcher e disegnatore, lo sperimentatore Frederick Frè Rossi e l’eclettico ed imprevedibile Pietro Scarso.

In contemporanea ai dj set e alle performance di musica e live painting, la giornata continuerà con la proiezione di video e cortometraggi di registi internazionali ai fini di incoraggiare la riflessione su quanto l’arte, in questo caso attraverso la narrazione video, sia importante ai fini di raccontare le storie e la nostra vita quotidiana, in un legame che a volte diamo per scontato quando invece non dovrebbe esserlo.

Dal progetto londinese Rainbow Collective, che attraverso i documentari crea informazione sulle problematiche sociali dei Paesi in via di sviluppo, ad Asya della regista curda Mizgin Müjde Arslan corto autobiografico dove racconta i sogni e le difficoltà di essere bambino in Curdistan, ad “Auntie Ganga” di Asmita Shrish, storia di integrazione sociale di una famiglia nepalese di prima generazione,  alla storia di Baba di Ray More & Zishaan Akbar Latif che dà uno scorcio della vita di Baba in un villaggio dell’India centrale e cerca di raccontare la sua reazione di fronte ad una perdita, ai corti artistici dell’italiano Marco Augelli e dello spagnolo Patxi Gil Crenier, entrambi residenti nella capitale inglese.

Alle 17 inizieranno la musica live e le performance che si alterneranno con il dj set serale di Lady Gisa. Gli artisti che condivideranno il palco saranno: Irene Ghiotto, cantautrice vicentina che si esibirà in quartetto, la cantautrice romana Ilenia Volpe che presenterà il suo nuovo singolo Maledetta Bellezza, i Kompost collettivo improvvisato d’improvvisazione teatrale formato da Diego Pillon, Igi Meggiorin, Mariangela Milani e Enrico Gaspari, il Duo Shakti (composto da Letizia Tomelleri e Elisa Pillon) che presenterà una performance di danza indiana dove le miniature sono parte stessa dei passi di danza, Franco Mastrovita che ci introdurrà Gioio, un burattino con le idee molto chiare e Katie O’ Connor, performer londinese che ci porterà a conoscere la parte più nascosta del nostro io, con una performance basata sul potere degli sguardi.

Se avete altre domande o curiosità scrivetele nei commenti qui sotto o su Facebook.
E non dimenticatevi di iscrivervi all’evento su Facebook, trovate il festival artistico di Questa Non È Arte cliccando qui

Sabato 17 settembre dalle 13 alle 22
Ingresso libero.
Brunch su prenotazione (Mandate una mail a info@questanonarte.com)
Dove: La Beccaccia, via Cenge 45 Arcugnano (VI)

One thought on “Il festival artistico di Questa Non È Arte 2016: quali saranno gli artisti, i performer e i musicisti?”

  1. Pingback: Il festival di presentazione di Personal Relations è stato fantastico, grazie! - Questa Non È Arte - This is Not Art
  2. Trackback: Il festival di presentazione di Personal Relations è stato fantastico, grazie! - Questa Non È Arte - This is Not Art

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *