Ester Chilese: sperimentazione tra arte e vita

Browse By

Ultimissimi giorni per vedere la mostra Personal Relations alla Galleria Mirror di Vicenza!

Il festival chiude sabato con un finissage coi fiocchi a cui siete tutti obbligati a partecipare 😉

Per chiudere in bellezza (sarà davvero finita così?) oggi si parla con la rossa Ester Chilese!

Ester Chilese Personal Relations

Ester Chilese, nata nel 1984 a Zevio (VR), si diploma al Liceo Artistico A Martini di Vicenza, dove tutt’oggi vive e lavora come graphic designer e illustratrice. Si laurea presso l’ISIA – Istituto Superiore per le Industrie Artistiche – di Urbino in Progettazione Grafica e Comunicazione Visiva, collaborando a numerosi progetti come immagini coordinate, prodotti editoriali e percorsi multimediali. Parallelamente si dedica a un fare artistico attraverso l’illustrazione artigianalmente realizzata, per adulti e ragazzi, in una esplorazione continua di tecniche e linguaggi visivi, quali pittura e fotografia. Risalgono al 2001 le sue prime esposizioni pubbliche.

Leggete cosa mi ha raccontato!

3 + 2 domande

Alice Traforti: Ester: raccontaci chi sei e cosa fai con parole tue.

Ester Chilese: Sono un’artista designer, curiosa e appassionata di codici e strutture. La mia fonte d’ispirazione è sempre la natura, che si tratti di osservare le leggi chimico-fisiche che reggono il caos o che si tratti di archeologia della parola. Ho studiato musica, grafica, fotografia e illustrazione. I miei interessi spaziano dall’antropologia all’astronomia, alla botanica. La mia casa è l’officina dove lavoro senza orario e riservo quotidianamente un tempo dedicato allo studio e alla meditazione, da cui traggo energia creativa.

AT: La tua professione si compone di due elementi: quello che fai per vivere e la sperimentazione artistica, due facce della stessa medaglia che spesso vengono confuse e sovrapposte. Come ti poni nei confronti di queste due componenti?
Come cambia il tuo atteggiamento creativo?

EC: Mi trovo scomoda nella metafora della medaglia in quanto non credo che questa professione comporti necessariamente una dicotomia: quello che faccio per vivere è sempre parte del mio campo di sperimentazione, direi quindi che non cambia l’atteggiamento piuttosto può variare la misura dell’interpretazione e la scelta del linguaggio in rapporto al contesto di rappresentazione.

AT: Quali aspettative e progetti hai per il futuro?

EC: Ho un brutto rapporto con le aspettative, mi provocano ansia e confusione nei risultati.
Preferisco concentrarmi sulla ricerca fine a se stessa e allenare l’improvvisazione. Progetti invece ne ho fin troppi: alcuni prenderanno forma e altri finiranno nel dimenticatoio.

focus Personal Relations

AT: Vuoi svelarci qualcosa di ciò che hai realizzato per Personal Relations?

EC: Per P.R. ho realizzato il ritratto di una delle maschere che uso indossare. Porta il nome di “Smokey Hairs”, che in inglese suona sia come Capelli-di-Fumo che come Lei-Fumosa; è una donna senza età, una vecchia bambina immersa in una nuvola di ruggine e mistero che fuma pensieri non potendoli pettinare.

Ester Chilese Personal Relations

Smokey Hairs, 2016 – particolare

AT: Personal Relations è un progetto che non solo vuole creare una mostra itinerante internazionale, ma vorrebbe incentivare lo scambio di esperienze reali tra artisti internazionali. Cosa ne pensi?

EC: Penso che occasioni come questa siano una benedizione per gli artisti timidi e introversi
come me e spero di incontrarne presto qualcuno/a per annusarci da vicino.


Grazie a Ester Chilese per questa condivisione!

E ora le foto delle sue opere.

Puoi saperne di più visitando il sito dell’artista.


Programma Personal Relations

  • sabato 13 maggio: Music in its prime! – 3 gruppi in concerto dalle 18 alle 20
  • domenica 28 maggio: Stop-Motion Lovers! – proiezione di corti dalle 18 alle 20
  • sabato 03 giugno: Personal Relations Last Breathe Night – finissage con performance collettiva e DJ set dalle 18

Scopri i dettagli ingrandendo la locandina!
Personal-Relations-poster-Vicenza_final

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *